Lontano dall’Eden

Un'odissea ecologica


«Quale strage l’introduzione di qualche nuovo animale di rapina deve cagionare in una regione,» si domandava Charles Darwin nel 1835, «prima che gli istinti dei suoi abitanti indigeni si siano adattati alla forza e al potere dello straniero?» Da questo interrogativo prende le mosse Lontano dall’Eden di Alan Burdick, una straordinaria narrazione che mostra come numerose specie animali e vegetali “aliene” (specie invasive che si adattano ad ambienti non autoctoni, sconvolgendone gli equilibri) abbiano infestato gran parte degli ecosistemi terrestri, con conseguenze talvolta nefaste. Veicolo involontario di questa vera e propria invasione è spesso l’uomo; dai galeoni che nel Settecento facevano la spola tra Europa, America e Asia, al commercio mondiale di pneumatici usati, fino alla possibilità (peraltro difficilmente evitabile) che le navicelle spaziali della NASA portino microbi su Marte piuttosto che sui satelliti di Giove, Burdick traccia una mappa dettagliata e allo stesso tempo suggestiva di una “globalizzazione naturale” che sta lentamente modificando il panorama che ci circonda. Lontano dall’Eden, finalista del National Book Award 2005, è sicuramente un libro destinato a diventare un classico della divulgazione scientifica.

Tag: Alan Burdick, Charles Darwin, darwinismo, evoluzione, evoluzione biologica, evoluzione culturale, globalizzazione


Prime pagine

  • Edizione: 2008
  • Euro: 29,00 €
  • Tot. pagine: 416
  • ISBN: 88-7578-047-1
  • Acquista con
    Acquista con IBSAcquista con Amazon

  • Traduzione di Valeria Roncarolo

  • Collana:

  • Categoria: