La nascita della mente (Paperback)

Il numero dei geni umani individuati è molto più basso del previsto: come può un insieme così ristretto di geni produrre la complessità strabiliante del cervello umano? Come è possibile che quel minuscolo 0,6% di Dna di differenza possa generare due forme viventi così diverse l’una dall’altra come uno scimpanzé e un cucciolo di Homo sapiens? Nell’era post-genomica, mentre cominciamo per la prima volta a esplorare i meccanismi sottili che regolano l’attività genica, sembra che gli psicologi e gli scienziati cognitivi non si siano ancora accorti delle possibilità del contributo evoluzionistico e genetico, ancora sottovalutato.

I geni fanno paura perché pensiamo che fissino per sempre il nostro destino: al contrario, essi stabiliscono soltanto le condizioni minime di possibilità per la nostra unicità in natura e per la nostra libertà di azione e di apprendimento. Gary Marcus, giovane e promettente allievo di Steven Pinker, ci offre, con stile gradevole, sintetico e rigoroso, un aggiornamento prezioso e ben documentato sulle conoscenze attuali circa le relazioni che legano i geni al cervello..

Tag: DNA, evoluzione, Gary Marcus, neuroscienze, scienze cognitive


Prime pagine

  • Edizione: 2008
  • Euro: 13,00 €
  • Tot. pagine: 288
  • ISBN: 978-88-7578-101-9
  • Acquista con
    Acquista con IBSAcquista con Amazon

  • Traduzione di Luca Tancredi Barone

  • Collana:
    Categoria:
    Rassegna stampa
    Le Scienze – 01/03/09
    Pulp – 01/03/09
    Radio3Scienza – Il terzo anello – 24/02/09
    Le Scienze – 01/08/08
    Il Sole 24 Ore – 19/10/08
    La Repubblica – 26/02/10
    La Repubblica – 23/06/09
    il manifesto – 17/06/09
    [la Repubblica 04/2011]
    [Avvenire – 04/2011]