La globalizzazione della disuguaglianza

La globalizzazione è normalmente identificata come causa di ingiustizie e tensioni sociali: i dati però, mentre disegnano un mondo fatto di disuguaglianze sempre crescenti fra gli individui, ci dicono anche come le differenze nella ricchezza delle nazioni si siano alquanto livellate, portando il tenore di vita medio dei cittadini di paesi emergenti come il Brasile, la Cina e l’India ad avvicinarsi a quello di nordamericani ed europei. La globalizzazione è quindi stata “anche” un’opportunità per i paesi emergenti e in via di sviluppo? Un paradosso che François Bourguignon affronta corredando la sua analisi con la descrizione degli strumenti normativi a disposizione di governi e organizzazioni.

 

Un’analisi degli effetti sociali della globalizzazione, lucida e lontana dai luoghi comuni.

 

Uno sguardo alternativo su uno degli aspetti più controversi del nostro presente.

Tag: François Bourguignon, La globalizzazione della disuguaglianza, Tempi Moderni




  • Edizione: 2013
  • Euro: 11,90 €
  • Tot. pagine: 104
  • ISBN: 978-88-7578-368-6
  • Acquista con
    Acquista con IBSAcquista con Amazon

  • Traduzione di Chiara Perona

  • Collana:

  • Categoria:
    Rassegna stampa
    Eguali almeno in partenza