Insieme ma soli

Perché ci aspettiamo sempre più dalla tecnologia e sempre meno dagli altri


Le nuove tecnologie alla base della comunicazione digitale contemporanea ci fanno credere di essere meno isolati perché sempre connessi. Si tratta però dell’illusione di una reale intimità: i nostri profili online esistono in funzione del numero dei contatti, oggetti inanimati e intercambiabili che acuiscono il senso di solitudine. Allo stesso tempo si sta completando il ventaglio dei rapporti possibili con i robot, dall’ipotesi di affidar loro i propri figli a quella di farne dei veri e propri partner. Questo è il paradosso indagato da Sherry Turkle: mentre gli amici in rete sono in realtà presenze prive di sostanza, molti desiderano, talvolta disperatamente, attribuire emozioni umane ai robot. Insieme ma soli è una storia di dissociazione emotiva, ma anche una storia di speranza, perché anche dove la saturazione digitale è maggiore, molti, soprattutto fra i giovani, si interrogano su cosa sia davvero il rapporto umano, e chiedono il ritorno a forme più naturali di dialogo. Alla fine Facebook, il BlackBerry e l’iPhone ci spingono a ricordare chi siamo veramente: esseri umani con scopi umani.

Un saggio potente e profondo sul complesso rapporto tra uomo e tecnologia, all’alba del secolo digitale.

Nessuno meglio di Sherry Turkle sa come la tecnologia sta trasformando il nostro io immateriale. È la nostra techno-Freud, capace di individuare e descrivere i cambiamenti della società prima di chiunque altro. Questo libro magnifico è un viaggio nel nostro stesso futuro.

Kevin Kelly, autore di Quello che vuole la tecnologia

 

Tag: cyberspazio, Insieme ma soli, internet, psicologia, rete, Sherry Turkle, sociologia, teconologia, web


Prime pagine

  • Edizione: 2012
  • Euro: 27,00 €
  • Tot. pagine: 432
  • ISBN: 978-88-7578-28-01
  • Acquista con
    Acquista con IBSAcquista con Amazon

  • Traduzione di Susanna Bourlot e Lorenzo Lilli

  • Collana:


  • Categoria:
  • Rassegna stampa
    Sempre più connessi e soli ogni tanto bisogna staccare (marzo 2012)
    Sherry Turkle, Insieme ma soli
    Siamo una generazione (s)connessa
    Funziono così (Aprile 2012)
    La solitudine dell’iperconnessione (aprile 2012)
    Insieme ma soli di Sherry Turkle su Internazionale e D di Repubblica
    Le pose digitali del ventunesimo secolo
    Insieme ma soli di Sherry Turkle recensito da Finzioni Magazine
    Mason – Il respiro della notte di Agostina Costa, Sognando tra le righe.it
    Nostra sorella solitudine – Ugo Morelli, Doppiozero