Geni, cellule e cervelli

Speranze e delusioni della nuova biologia


A partire dal Progetto Genoma Umano e dalla nascita della Celera Genomics di Craig Venter, le scienze della vita ci avevano promesso cure miracolose e una rivoluzionaria comprensione dell’essere umano. Dov’è oggi quel mondo nuovo che ci era stato promesso? In Geni, cellule e cervelli Hilary e Steven Rose mettono in discussione il ricchissimo apparato di questa mastodontica bio-tecnoscienza, dove la ricerca accademica ha incrociato pericolosamente gli interessi economici di Big Pharma e del comparto militare. Società biotech, spregiudicati venture capitalist, scienziati-imprenditori e brevetti commerciali; ma anche il bisogno sempre più impellente di liberare la ricerca scientifica dai rischi della sua mercificazione. Hilary e Steven Rose firmano uno dei libri più coraggiosi degli ultimi anni, una provocatoria riflessione sui delicati rapporti tra scienza e società civile.

 

Un’analisi lucida e coraggiosa sull’industria della bioscienza. Tra interessi economici e responsabilità sociale.

 

In che modo le esigenze degli stati e gli interessi dell’industria e degli eserciti hanno determinato la direzione che ha preso oggi la scienza?

Hilary e Steven Rose

 

 

Tag: Complessità, Geni cellule e cervelli, Hilary Rose, Neuroscienze, Steven Rose


Prime pagine

  • Edizione: 2013
  • Euro: 18,90 €
  • Tot. pagine: 360
  • ISBN: 978-88-7578-377-8
  • Acquista con
    Acquista con IBSAcquista con Amazon

  • Collana:

  • Categoria:
  • Rassegna stampa
    Le promesse mancate della doppia elica