La Scienza in festa a Genova!
Tutti gli incontri con i nostri autori

22 ottobre 2015 - Eventi

Al via la tredicesima edizione del Festival della Scienza di Genova, che quest’anno ha scelto l’equilibrio come filo conduttore della kermesse e l’elefantino “funambolo” come simbolo. Dal 22 ottobre al 1 novembre 2015 incontri, conferenze, lezioni, per promuovere la divulgazione scientifica: scopri il programma completo

image

Tutti gli incontri con i nostri autori

Giovedì 22 ottobre
Ore 17,30
L’invenzione della coscienza. L’equilibrio tra psicologia e biologia evoluzionistica
Lectio Magistralis con Nicholas Humphrey
Cosa significa il termine “invenzione”? Un nuovo dispositivo o un processo sviluppato grazie alla sperimentazione, progettato per soddisfare un obiettivo pratico. Ma non solo. Può signifcare una costruzione mentale, intesa spesso con una connotazione negativa, progettata per piacere o convincere. Humphrey dimostra attraverso i suoi studi e le sue ricerche come la coscienza umana contenga e incarni entrambi gli aspetti. È, infatti, una facoltà conoscitiva, evoluta per selezione naturale, progettata per aiutarci a dare un senso alla nostra stessa vita e alla realtà che ci circonda, ma è anche una fantasia, evocata dal cervello, destinata a cambiare il valore che diamo alla nostra esistenza. 
Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio (evento a ingresso gratuito)

Sabato 24 ottobre
Ore 11,00
#SKOOL, la scuola con l’hashtag. Living Lab della scuola di domani
Incontro con Rossella Bo, Mario Chiesa, Davide Coero Borga, Daniela Osio, Giovanna Recchi, modera Maria Rosa Valetto
#SKOOL è un’officina multimediale che progetta strumenti didattici (aule virtuali, palestre tecnologiche) sfruttando il 3D immersivo e la tecnologia Oculus Rift: un visore che permette agli studenti di migliorare le proprie strategie di apprendimento.
Uno strumento per imparare a imparare meglio, un software a controllo remoto: con #SKOOL lo studente si esercita online e i risultati vengono monitorati da insegnanti, terapeuti e famiglia. #SKOOL nasce dalla collaborazione con l’Istituto Mario Boella e all’interno del bando Think for Social di Fondazione Vodafone Italia, come progetto che si rivolge agli studenti con Bisogni
Educativi Speciali. Ma è anche di più: un ambiente inclusivo, un software per tutti. L’occasione di immaginare la scuola di domani.
Galata Museo del Mare (prenotazione consigliata). In collaborazione con Area Onlus

Ore 14,30
La sfida del potenziamento umano. Le pillole dell’intelligenza 
Incontro con Andrea Lavazza, Alberto Priori, Massimo Reichlin
Oggi la chimica, la neurobiologia e l’avanzamento tecnologico mettono a disposizione i primi strumenti per tentare di potenziare direttamente le capacità cognitive degli esseri umani, ovvero attenzione,memoria, prontezza. Davvero possiamo aumentare a piacimento le nostre prestazioni intellettuali? Qual è la realtà e quali le prospettive più vicine? Di fronte a farmaci e strumenti che promettono questo risultato, ci si deve chiedere se vi siano pericoli per la salute, se sia giusto farvi ricorso e se questa possibilità vada regolata o limitata. Senza dimenticare l’ultima frontiera: la ricerca di mezzi per incrementare la moralità delle persone. Potremo avere la pillola della bontà? 
Palazzo della Borsa, Sala delle Grida (prenotazione consigliata). In collaborazione con Società Italiana di Neuroetica e Filosofia delle Neuroscienze

Martedì 27 ottobre
Ore 18
L’adolescenza: l’età delle opportunità. Scopriamo cosa succede nella mente di un ragazzo
Lectio Magistralis con Laurence Steinberg, introduce Vittorio Bo
Guardare all’adolescenza con occhi nuovi, più positivi e costruttivi si può. La scienza ha dimostrato che è l’età in cui il cervello è connotato a livello fisico da una elevata plasticità. Questo significa che possiamo cambiare radicalmente il nostro modo di leggere questi anni così cruciali: non vedere più questa come l’età del rischio o della confusione, bensì come l’età delle grandi opportunità, che hanno bisogno di essere riconosciute e stimolate per potersi esprimere al meglio.
Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio (prenotazione consigliata). In collaborazione con Codice Edizioni

Ore 18,30
Umani e umanoidi. Interrogativi su tecnologici compagni di vita
Incontro con Giorgio Metta, Riccardo Oldani
Aiutano l’uomo nei lavori domestici, intervengono accanto ai chirurghi nelle sale operatorie, affrontano situazioni estreme, dai disastri naturali ai conflitti. In un futuro non poi così lontano l’uomo vivrà e lavorerà con robot costruiti a sua immagine e somiglianza, sempre più sofisticati negli aspetti cognitivi come in quelli emotivi. Una prospettiva affascinante che suscita domande: macchine che sanno decidere, scegliere, pensare hanno anche delle responsabilità nei nostri confronti? E noi, a nostra volta, abbiamo responsabilità verso di loro? Giorgio Metta, co-autore del libro “Umani e umanoidi”, Direttore dell’iCub Facility presso l’Istituto Italiano di Tecnologia proverà a dare delle risposte.
Palazzo della Borsa, Sala delle Grida (prenotazione consigliata). In collaborazione con IIT – Istituto Italiano di Tecnologia

Mercoledì 28 ottobre
Ore 18,30
Uomini e robot, l’alleanza è possibile. Il delicato equilibrio tra macchine e persone
Incontro con Riccardo Oldani, Aberto Pellero, introduce Vittorio Bo
I robot sono sempre più diffusi nel nostro mondo, ma quasi non ce ne accorgiamo. Sappiamo che sono nelle fabbriche, ma perlopiù confinati in celle di lavoro dove l’uomo non ha accesso. Eppure una schiera di nuovi automi è pronta a invadere il nostro mondo, in tutti gli ambiti del nostro vivere quotidiano. Macchine che lavorano nelle fabbriche fianco a fianco con gli operai; automi pensati per curare le persone malate o per assistere gli anziani; robot capaci di svolgere lavori pericolosi al posto nostro, di soccorrerci in caso di pericolo o di calamità, di sorvegliare il territorio e tenerci protetti o anche di giocare con noi e tenerci compagnia. 
Palazzo Ducale, Sala del Minor Consiglio (prenotazione consigliata)

Sabato 31 ottobre
Ore 16,30
Conosci i tuoi polli: mamme e bambini. Tutto quelli che avresti voluto chiedere su maternità e prima infanzia
Incontro con Salvo Di Grazia, Adima Lamborghini, Valentina Murelli, modera Chiara Palmerini
Epidurale o no? Cesareo o parto naturale? Questo alimento lo posso mangiare o farà male al mio bambino? Quanto a lungo devo allattare? E lo svezzamento? È vero che i vaccini sono pericolosi? L’arrivo di un figlio pone i genitori di fronte a dubbi e preoccupazioni che generano moltissime domande. Trovare le risposte è sempre difficile. Ci prova il Festival mettendovi
a disposizione degli esperti e un giornalista in un format che lascia totale spazio al dibattito. Preparate le domande, è arrivato il momento delle risposte. 
Museo Diocesano (prenotazione consigliata)

ore 16,30
Le invenzioni della biomimetica. Imparare a innovare con gli occhi dell’evoluzione
Incontro con Renato Bruni, Marco Ferrari
Esiste un ponte tra curiosità naturalistica e tecnologia? Si chiama biomimetica e imitando la natura sostiene l’innovazione più attenta all’ambiente. Possiamo usare Darwin per interpretare e cambiare l’attualità? Spaziando dall’ingegneria alla musica,
dal marketing alla letteratura: una visione a tutto tondo della selezione naturale che offre segreti e conseguenze inattese. Guardare il mondo con gli occhi di Darwin può ad esempio spiegare le straordinarie strutture e i complessi adattamenti delle piante, perché il nostro corpo è un meccanismo imperfetto, o ancora perché ci piace la musica e le innumerevoli narrazioni
che ci circondano. 
Palazzo della Borsa, Sala delle Grida (prenotazione consigliata). In collaborazione con Codice Edizioni

Domenica 1 novembre
Ore 11,00
Einstein, reloaded. Le Scienze festeggia i cent’anni di relatività
Incontro con Marco Cattaneo, Amedeo Balbi, Vincenzo Barone, introduce Vittorio Bo
La pubblicazione di Die Feldgleichungen der Gravitation (Le equazioni di campo della gravitazione), il 2 dicembre 1915, non destò grande scalpore al di là della comunità scientifica. Qualche anno dopo, però, Sir Arthur Eddington, fece un’osservazione che catapultò la teoria verso la fama da un giorno all’altro. La luce delle stelle, come aveva predetto Einstein, sembrava incurvarsi nel passare accanto al Sole, ed Eddington ne aveva ottenuto la conferma. Sarebbe difficile esagerare quanto sia stata dirompente l’idea della relatività generale per le concezioni dell’universo e del mondo fisico allora prevalenti. Ma la rivoluzione della relatività ha influenzato anche filosofia, arte, politica e cultura popolare. La ricorrenza dei 100 anni della relatività generale è importante anche per ricordare quanto l’ingombrante eredità scientifica e umana lasciata da Einstein sia ancora viva nella scienza dei giorni nostri.
Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio (prenotazione consigliata)

………

E per i nostri lettori un’occasione da non perdere su Bookrepublic (vai al sito), con gli eBook dei nostri autori ospiti del Festival in sconto:
Chiara Palmerini, Quello che alle mamme non dicono
Riccardo Oldani, Spaghetti robot
Marco Ferrari, L’evoluzione è ovunque
Nicholas Humphrey, Polvere d’anima
Andrea Illy, Il sogno del caffè
Andrea Lavazza (et al.), Quanto siamo responsabili?
Andrea Lavazza (et al.), Il delitto del cervello
Andrea Lavazza (et al.), Siamo davvero liberi?
Amedeo Balbi, Il buio oltre le stelle
Renato Bruni, Erba volant
Laurence Steinberg, Adolescenti

Tag: ebook, Festival della Scienza 2015, genova, promozione