A ottobre ‘Fuga dal Campo 14’ in promozione su Amazon

29 settembre 2015 - News

shinA 5 anni ha assistito alla sua prima esecuzione pubblica. Dieci anni più tardi, in quella piazza affollata, a essere giustiziati per aver tentato di evadere, c’erano il fratello e la madre, che lui stesso aveva denunciato. È in viaggio nell’abisso e al tempo stesso il racconto di un ritorno alla vita la sconvolgente testimonianza di Shin Dong-hyuk, unico sopravvissuto che sia mai riuscito a fuggire da un campo di prigionia nordcoreano. Per 23 anni è vissuto in condizioni disumane in uno dei lager creati dal regime di Kim Il-sung, nonno dell’attuale dittatore, dove si stima che siano ancora rinchiuse oltre 200.000 persone.
Trecento grammi di mais e zuppa di cavolo, il lavoro nel cementificio dall’alba fino al tramonto, le botte perché la paura di morire di fame è più forte. La convinzione di essere nato con una colpa, ma non saper quale. Oggi Shin ha 32 anni, vive a Seoul, è ambasciatore Onu per i diritti umani. Ha raccontato quel passato ingombrante, di cui porta i segni sulla e sotto la pelle, al giornalista statunitense Blaine Harden in Fuga dal Campo 14 (vai alla scheda-libro), che per tutto il mese di ottobre sarà in promozione a 2,99 euro sul sito di Amazon.

Tag: Blaine Harden, campo di prigionia, Corea del Nord, Fuga dal Campo 14, Shin Dong-hyuk