Risultati per categoria: matematica

Questo libro racconta due storie. C’è la passione travolgente di un matematico per il suo lavoro, che lo ha portato a diventare uno dei massimi esponenti al mondo del “programma di Langlands”, considerato la teoria del tutto della matematica. E poi c’è la storia straordinaria della vita di quel matematico, Edward Frenkel: per lui i numeri non sono stati solo una grande passione, ma anche uno strumento di libertà e la chiave per sfuggire al regime oppressivo e antisemita dell’Unione Sovietica. Al centro di questo suggestivo saggio autobiografico c’è poi un messaggio ancora più profondo: l’invito a un nuovo modo di pensare, a rompere le barriere del convenzionale, a considerare la matematica come una fonte di conoscenza senza tempo. (continua a leggere »)

Amore e matematica racconta due storie. C’è la passione travolgente di un matematico per il suo lavoro, che lo ha portato a diventare uno dei massimi esponenti al mondo del (continua a leggere »)

La teoria dell’evoluzione delle specie per selezione naturale è una delle grandi rivoluzioni culturali dell’ultimo secolo e mezzo, una teoria la cui validità è stata dimostrata da un’infinità di conferme empiriche. Con buona pace di creazionisti e sostenitori di disegni (più o meno) intelligenti. Gregory Chaitin ha deciso di mettere ancora una volta “Darwin alla prova”, e ha sfidato se stesso a elaborare un modello matematico dell’evoluzione, una sua forma numerica pura capace di descrivere la struttura profonda della vita e dei suoi meccanismi creativi. Un progetto ambizioso e affascinante, un gioiello della divulgazione scientifica in cui il dialogo tra scienze naturali, matematica e intelligenza artificiale offre uno sguardo inedito sul grande affresco darwiniano della storia della natura.

(continua a leggere »)

Il cuore elettronico dei congegni ultramoderni che usiamo tutti i giorni – dal computer all’automobile, dagli elettrodomestici al cellulare – è governato da una teoria matematica, l’algebra booleana, che risale (continua a leggere »)

All’inizio degli anni Trenta una rivelazione scosse le fondamenta del pensiero matematico: in un articolo apparso su una rivista tedesca, Kurt Gödel, giovane logico-matematico cecoslovacco, definì il teorema dell’incompletezza, che (continua a leggere »)