Marc Augé

Etnologo e scrittore francese di fama mondiale, è stato presidente dell’École des Hautes Études en Sciences Sociales dal 1985 al 1995. Augé deve la sua popolarità alla definizione di un’«antropologia dei mondi contemporanei» e all’analisi degli spazi moderni basati sull’assenza di storia e identità: la celebre teoria dei nonluoghi, espressa in Un etnologo nel metrò (Raffaello Cortina, 2015) e Nonluoghi. Introduzione a una antropologia della surmodernità (Elèuthera, 2009).

 

Immagine di Charles Mollison, Marc Augé (juillet 2010). Cl. Jean Jamin, by courtesy. Presa da Wikipedia con licenza CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=17831952

A catalogo